Ilva, operativo il Dipartimento lavori AIA

operaio Ilva

TARANTO-L’azienda ha annunciato che è operativo il dipartimento che si occuperà, all’interno dello stabilimento di Taranto, di gestire i lavori della Autorizzazione Integrata Ambientale. A dirigerlo sarà l’Ingegnere Erder Mingoli che ha ricevuto formale incarico dal Commissario Enrico Bondi. Del dipartimento che lavorerà in stretta collaborazione con il Sub Commissario Edo Ronchi, faranno parte anche dieci giovani ingegneri che saranno formati attraverso un progetto di apprendistato di Alta Formazione e Ricerca che ILVA sta avviando con importanti atenei pugliesi e nazionali. Questo progetto, che coinvolgerà complessivamente 30 giovani ingegneri, è stato già illustrato nelle sue linee guida dal Commissario nell’ambito dell’audizione di settimana scorsa presso le Commissioni riunite Industria e Ambiente del Senato della Repubblica. Lo scopo del programma di formazione è quello di creare un team composto da professionisti che facciano dell’attenzione per i temi ambientali un caposaldo della propria cultura professionale.

L’azienda fa sapere in una nota che è stato stimato un impegno economico di circa 1 miliardo e 800milioni di euro sul triennio 2013-2015 e che relativamente all’anno in corso, per l’esecuzione degli interventi, ammonta a circa 168 milioni di euro, ovvero il 52% dell’impegno previsto per il 2013. Ilva fa sapere che sono state avviate misure per il contenimento immediato dell’impatto ambientale, sia per le emissioni convogliate sia per quelle diffuse e che stata installata una rete di rilevamento e monitoraggio delle emissioni. Sono stati emessi – sempre secondo quanto riferisce l’azienda – i primi ordini per i lavori nelle cokerie, negli altiforni e nelle acciaierie e per la copertura dei parchi secondari.

Intanto per oggi a Roma è attesa l’approvazione in senato del decreto 61 che commissaria la fabbrica.