Istituto Antonacci, la Procura apre un’inchiesta

Istituto Antonacci 2

LECCE- Nell’istituto per ciechi, camere per turisti, le nostre telecamere lo avevano documentato nei mesi precedenti, la commissione controllo del Comune di Lecce aveva avviato delle verifiche all’interno dell’amministrazione, ma oggi scatta l’inchiesta della Procura di Lecce. Il Pm Elsa Valeria Mignone ha firmato una delega ad operare al comando dei vigili urbani di Lecce, guidati da Donato Zacheo. E’ stata infatti la municipale, per prima, a stilare un’informativa depositata poi in procura. Sulla scia delle informazioni raccolte dagli uomini del comando di viale Rossini, il pm ha deciso di aprire un’inchiesta, per capire cosa accada realmente all’interno delle mura dell’istituto per ciechi di cui una parte, l’ala ovest, sarebbe stata data in comodato d’uso all’associazione, a dire della memoria storica del Comune di Lecce, ossia il democratico Antonio Torricelli.

Diversa invece la posizione del presidente, Maurizio Antico, il quale sostiene che l’immobile sia stato ceduto in uso senza vincoli. Fatto sta che ora a fare chiarezza saranno le indagini affidate alla polizia municipale e alla guardia di finanza per l’aspetto fiscale. Gli investigatori ora acquisiranno tutta la documentazione al fine di ricostruire l’intera vicenda. Il reato che si profila è di malversazione a danno dello Stato , crimine che si realizza quando un soggetto non facente parte della pubblica amministrazione riceve da un ente pubblico  finanziamenti per determinate opere o attività di pubblico interesse, e non li utilizza per tale scopo.