Il cantiere SS 16 “tappa” il B&B, il Tar sospende gli atti

QuattroStelle

MAGLIE- Il cantiere avviato un anno fa avrebbe dovuto comunque garantire una via d’uscita. Invece, per un’antica masseria votata a B&B s’è trasformato in un incubo, sfociato in una guerra a carte bollate di fronte al Tar. L’allargamento della Maglie-Otranto continua a far parlare di sé. E continuerà, in verità, ancora a farlo, visto che gli effetti della sospensiva concessa dal Tribunale amministrativo possono far storcere il naso a qualcuno.

Quando è stato stilato il progetto preliminare e definitivo per l’ampliamento a 4 corsie della Ss 16, era stata prevista sì la chiusura dei due accessi alla struttura da 24 ettari, ma, in cambio, i proprietari avevano accettato la cessione bonaria di alcune aree per consentire l’allargamento di una strada retrostante, attraverso la quale garantire l’ingresso ai clienti. Così non è stato.

La Regione, infatti, ha disposto una variante, recepita da Anas e che non sarebbe mai stata comunicata agli interessati, prevedendo che quella stradina interpoderale e sterrata rimanesse ampia tre metri e non venisse allargata a dieci. Con il risultato che la struttura ricettiva è rimasta letteralmente “tappata”. È il motivo alla base del ricorso presentato dai proprietari contro Regione e Anas e curato dall’avvocato Ernesto Sticchi Damiani. Con ordinanza, il Tar ha, dunque, sospeso gli atti, in attesa dell’udienza di merito fissata a dicembre. Tornano in vita, di conseguenza, le decisioni precedenti: la strada interpoderale dovrà essere allargata a dieci metri. Poco male per il B&B, ma il rischio che lo stesso possa accadere anche per le altre complanari e vie di servizio ridimensionate nel progetto esecutivo fa sobbalzare dalla sedia gli ambientalisti.

Il cantiere da 55milioni di euro, infatti, è figlio di un tira e molla continuo ed estenuante per il suo ridimensionamento e il maggiore impatto deriva proprio dalla viabilità di servizio collegata alle nuove 4 corsie.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*