Ecco la “banda del tabacco”: colpi a Tuturano e San Pietro

vigili del fuoco

TUTURANO- Non solo i bancomat. Ora, a Brindisi e provincia, esplodono anche i distributori automatici di sigarette e i tabacchini. È accaduto nella notte, prima nella frazione di Tuturano dove, intorno all’1.30, ad essere preso di mira da ignoti è stato il tabacchino sito su via stazione. Quindi, a san Pietro Vernotico, dove a saltare in aria è stato il distributore installato nella stazione di servizio Camer, su via Campo di Mare. Start intorno all’una, a Tuturano. I banditi, raggiunto il posto in auto, avrebbero avvicinato il distributore e, quindi, posizionato un grosso petardo a ridosso dell’apparecchio. Quindi, l’esplosione, fragoroso che, con un boato, ha squarciato il silenzio della notte. Se l’intento, come sembra, era quello di recuperare il denaro all’interno, può dirsi completamente fallito. Dall’esplosione, infatti, sono scaturite delle fiamme, mentre la cassa con all’interno monete e banconote è rimasta ben sigillata.

I ladri sono così fuggiti a mani vuote, pochi minuti prima dell’arrivo della vigilanza e dei carabinieri della locale stazione e del comando provinciale. I fatti, con esito diverso, si sono ripetuti una mezzora più tardi, a San Pietro Vernotico. Modus operandi identico ma, questa volta, i ladri hanno messo le mani su una 50ina di stecche di sigarette, prelevate dal bar della stazione di servizio in fretta e furia.

Le anomalie con la banda del bancomat, che da settimane imperversa in provincia, sono davvero minime e la matrice, questa volta, sembra essere ben diversa. Unico comune denominatore, l’esplosione, pur alimentata con modalità diverse. Anche rispetto a quella che, nella notte tra lunedì e martedì, avevano fatto saltare in aria lo sportello automatico della Banca Apulia di via Appia, nel capoluogo Adriatico. Toccherà agli 007 delle forze dell’ordine fermare questa escalation di colpi esplosivi nelle notti brindisine.