Spettacoli e news, avviso di garanzia per il capo di gabinetto

Comune di Brindisi

BRINDISI- Spettacoli e news, l’inchiesta sull’affidamento diretto dei servizi si allarga e coinvolge, dopo il sindaco di Brindisi Mimmo Consales, gli attuali soci della News Alessio Vincitorio e Serena Venuto, e ai responsabili di Motumus Maurizio Ciccolella e Salvatore Vetrugno, anche il capo del gabinetto del Comune Angelo Roma.

Il reato ipotizzato dai pm Savina Toscani e Giuseppe De Nozza è di abuso d’ufficio. A finire nel mirino della procura di Brindisi sono le delibere con le quali si è provveduto alla proroga del servizio di call center e rassegna stampa affidati alla società News Sas, e quelle relative all’affidamento all’associazione Motumus, delle manifestazioni estive e natalizie del Comune.

Nelle scorse ore, si sono anche svolti degli interrogatori. Consales, accompagnato dal legale MassimO Manfreda, Vincitorio, difeso dall’avvocato Cosimo Pagliara, e lo stesso Roma.

Nel mirino degli inquirenti, due società. La prima è la Motumus, dedita all’organizzazione di eventi culturali. A luglio scorso Consales decise di affidare all’associazione la gestione dell’estate brindisina. Costo dell’operazione: 212mila euro.

La seconda è la news SAS, società da quindici anni è responsabile della comunicazione pubblica dell’Ente. La news faceva capo proprio a Consales che, dopo l’elezione, cedette le sue quote a Vincitorio e Venuto. Collegamento tra i due affidamenti è, invece, proprio Vetrugno, responsabile della Motumus e dipendente della News.  Consales si è sempre detto fiducioso del lavoro della magistratuyra e certo di aver agito correttamente. Eppure, a margine della notifica dell’avviso, il primo cittadino si lascio scappare un: “non rifarei quelle delibere”.

Che continuano ad essere oggetto di attenzione da parte della procura.