Gentile: “Non è la Regione a chiudere il Centro Imid di Campi Salentina”

Elena Gentile

BARI-  L’assessore alle Politiche della Salute, Elena Gentile, interviene sulla questione dell’Imid di Campi Salentina. “La Regione – conferma l’assessore – ha seguito e continuerà a seguire la vicenda dell’Imid di Campi Salentina. Ma la vicenda non è stata seguita solo dall’assessore e dalla struttura dell’assessorato: anche la III commissione consiliare ha ripetutamente affrontato il caso che è stato sollevato dal presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Lecce, ascoltando lo stesso presidente, il direttore della Asl Le e anche una rappresentanza dei pazienti che fanno riferimento alla struttura.

La Regione non ha deliberato di chiudere il centro, ma il centro potrebbe chiudere a causa delle dimissioni volontarie del dott. Minelli”.

“Ci sono due questioni – prosegue – da una parte c’è quella dei contenuti e delle prestazioni del centro che ha curato centinaia di pazienti anche provenienti da altre regioni, dall’altra c’è l’indagine della Magistratura che è ancora in corso e della quale aspettiamo le conclusioni.

Indagine che attiene a un profilo penale relativo all’attività libero-professionale del dirigente medico, rispetto alla quale la Regione non ha responsabilità ispettive.

Domani mattina incontrerò a Bari il direttore generale della Asl di Lecce, per verificare gli atti attraverso l’analisi approfondita delle relazioni che la stessa Asl ha predisposto. Al termine della verifica le conclusioni saranno rese pubblicamente”.