Estorsione e maltrattamenti, minaccia con coltello padre e fratello disabile: arrestato

polizia di stato

LECCE- Ha  sfasciato  gli arredi e in preda ad una furia cieca ha minacciato di morte con un coltello il padre ed il fratello minore disabile. Per questo è finito in manette  Giovanni Cosma, 27enne leccese, bloccato dalla polizia dopo l’ennesima lite furibonda. Gli agenti sono intervenuti ieri pomeriggio in un appartamento del quartiere S. Pio a Lecce dopo l’allarme lanciato dai vicini di casa.  Le continue sfuriate del ragazzo avevano costretto qualche giorno prima la madreCOSMA_GIOVANNI a fuggire da casa e a rifugiarsi da alcuni parenti. Il 27enne, tossicodipendente,  continuava  a richiedere somme di denaro per acquistare sostanze stupefacenti e di fronte al rifiuto dei genitori si abbandonava alla violenza.

Sono stati gli agenti delle volanti a bloccarlo e a condurlo in carcere.