Abusivismo, sequestrato autolavaggio

autolavaggio

MESAGNE- Un autolavaggio completamente abusivo finisce sotto sequestro a Mesagne, I fatti risalgono allo scorso 8 luglio, quando gli agenti del corpo forestale, nell’ambito dei controlli a tutela e garanzia delle risorse idriche, si sono imbattuti in un servizio di autolavaggio che esercitava la propria attività in assenza di regolare autorizzazione allo scarico delle acque reflue industriali e privo di ogni autorizzazione sanitaria. Il locale, adibito al lavaggio dei veicoli, d è stato posto sotto sequestro penale unitamente all’attrezzatura da lavoro, essendo stato accertato l’illecito smaltimento dei reflui industriali nel sistema fognario senza alcun sistema di depurazione.

“ La pratica degli scarichi abusivi derivanti dalle attività artigianali ed industriali – si legge in una nota del corpo –  sia una delle principali cause delle disfunzioni dei depuratori pubblici, rappresentando uno degli aspetti più critici della più generale problematica dell’inquinamento delle risorse idriche della nostra regione”.

Il titolare dell’autolavaggio, denunciato a piede libero con l’accusa di effettuazione di scarico di acque reflue industriali senza autorizzazione, rischia la pena dell’arresto da 3 mesi a tre anni.