Boato nella notte, il Comitato: “Colpa dei fog cannon”

ilva-taranto

TARANTO- Un forte boato, come l’esplosione di una bomba. E’ quello che hanno denunciato  l’altra notte alle forze dell’ordine i residenti dei quartieri Tamburi e Borgo a Taranto, intorno alle 2.30. Il boato arrivava dalla zona industriale, dall’Ilva precisamente e secondo il Comitato dei Liberi e Pensanti si trattava dei “fog cannon” utilizzati per l’abbattimento delle polveri volatili. L’avvio contemporaneo, di tutti i “fog cannon” che sparano acqua sui parchi minerali per limitarne lo spolverio in aria, è stata un’azione del tutto straordinaria, spiega il comitato.

Infatti oggi c’è stata la visita delle delegazioni delle commissioni Ambiente e industria nello stabilimento e, come ha riferito il comitato, le operazioni di pulizia straordinaria di tutti i reparti sono iniziate, presumibilmente, in previsione dell’arrivo dei parlamentari. Molti operai sotto contratto di solidarietà – riferiscono – sono stati richiamati a lavoro e addirittura in prestazione lavorativa straordinaria.