Nardò, arrestato spacciatore di 40 anni

foto2

NARDO’- I militari dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Gallipoli, hanno oggi proceduto all’arresto di uno spacciatore nella cittadina di Nardò, arresto che segue a ruota quello eseguito nella giornata di ieri sempre nel centro neretino e sempre a carico di uno spacciatore di cocaina.

L’uomo, TRINCHERA Francesco, 40enne originario di Nardò ed ivi residente, aveva dato adito ai sospetti dei Carabinieri di Gallipoli per le frequentazioni e quegli strani movimenti di varie persone da e per la sua abitazione, che mal si confacevano alla sua attività di operaio ma, soprattutto, al suo essere un soggetto incensurato, mai gravato da precedenti penali.

Il servizio di osservazione che i Carabinieri avevano messo in atto nei pressi dell’abitazione ha poi dato i suoi frutti allorquando nella serata odierna, avendo avuto come riscontro la cessione di stupefacente ad un tossicodipendente, i militari hanno fatto ingresso nella casa del soggetto.

La perquisizione che ne è seguita ha permesso ai Carabinieri di stanare un vero e proprio laboratorio di raffinazione della cocaina. Il Trinchera, infatti, deteneva ben 70 grammi di cocaina allo stato puro, divisa in diversi involucri. Il soggetto, peraltro, aveva già proceduto ad una pesatura sommaria dello stupefacente, al fine di meglio gestire le operazioni di raffinazione.

Assieme alla sostanza stupefacente sono stati ritrovati materiali atti al confezionamento, una bilancia di precisione nonché la sostanza utilizzata per il taglio della cocaina pura. Si tratta, nella fattispecie, di un integratore alimentare glucidico del latte vaccino, utilizzato solitamente da chi svolge un’intensa attività fisica. Infine, probabile provento dell’attività di spaccio, è stata rinvenuta anche la somma di € 100.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e l’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lecce.