“FieraSalento”, Puzzovio: “Bisogna rimettere in moto l’Ente Fiera”. Presto accordo con la Fiera di Roma

conferenza-lecce

GALATINA- Che i bilanci siano in attivo o che siano in passivo, la realtà è una per tutti. Ora più che mai, per le società pubbliche è tempo di privatizzazione. Ed è questa la strada intrapresa dalla Fiera del Salento di Galatina che per anni ha lottato contro una crisi finanziaria che non le rendeva giustizia.

Ma ora potrebbe essere il giorno della svolta per una struttura che tanto può dare al territorio. L’ingresso dei privati mira a dare quella linfa finanziaria che i soci pubblici non potevano più permettersi e sostenere.

L’iniziativa presentata ufficialmente, dimostra come con il contributo di tutti si possano raggiungere risultati importanti.

E questo è il caso. Il piano di rilancio mira a dare vita ad una serie di interventi di ristrutturazione totale, dalle opere murarie agli impianti da mettere a norma.

L’obiettivo ha commentato il presidente del Consiglio di Amministrazione della “FieraSalento”, Luigi Puzzovio è quello di rimettere in moto l’Ente Fiera, abbandonata da tempo. “Per questo – ha concluso – a breve sarà siglato un accordo con la Fiera di Roma, per importare qui eventi che nella Capitale hanno successo”.

 

Foto Antonio Castelluzzo