Salvemini: “Perrone fa spot con il suo Patto per Lecce”

Carlo Salvemini

LECCE- Salvemini accusa Perrone di aver fatto uno spot con il suo Patto per Lecce e spiega che “Per avere conferma di quanto sia provvisoria e incerta la cornice finanziaria dentro la quale il Sindaco ha voluto scrivere il suo “Patto per Lecce” è utile, oggi, dare qualche elemento di valutazione ulteriore.

E’ stato precisato ieri che alcuni dei tagli presentati avranno efficacia annuale: trattasi in sostanza di provvedimenti una tantum che non incideranno in modo permanente sulla riduzione della spesa corrente.

Sono ricomprese in questa tipologia alcune voci legate al contratto con SGM (€ 120.000), l’economie dei costi della politica (€ 102.627), la retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti(€374.000), la spesa per il personale dipendenti comunali (€ 1.119.556), le voci spesa ambiente (€ 212.148), la sospensione pagamenti e transazioni ecotecnica (€ 567.710).

Questo significa che per il 2014 esse dovranno essere nuovamente conteggiato nella spesa corrente, per un importo complessivo di circa 2.500.000 euro.

Un dato soltanto è così sufficiente per dimostrare quanto la spending review comunale sia in realtà uno spot pubblicitario.
Il prossimo anno il piano di ammortamento del BOC prevede un gradone nell’ammontare della rata che graverà non poco sulle traballanti casse comunali. Nel 2013 spenderemo complessivamente circa 2.800.000 di euro. Nel 2014 la somma sarà invece di circa 5.500.000 di euro. Questo significa un aumento di esborso finanziario pari a di 2.700.000:  ecco come il virtuoso sacrificio di un anno viene di fatto vanificato per effetto di sicagurate scelte politiche passate, che purtroppo ingessano il nostro bilancio”, conclude Salvemini.