Direttore delle poste arrestato confessa l’ammanco

tribunale

LECCE- Ha ammesso tutte le sue responsabilità anche davanti al gip Simona Panzera, Ettore Mezzapesa, 56 anni, direttore dell’ufficio postale di Salice Salentino, finito agli arresti domiciliari ieri con l’accusa di peculato continuato. Il direttore, in un breve lasso di tempo, avrebbe sottratto 36 mila euro dalle casse.

Anche davanti al giudice che ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare l’indagato, assistito dall’avvocato Giampiero Tramacere, si giustificato: “Avevo bisogno di soldi”.