Il Mas chiarisce: “Nessun richiamo al X MAS”

mas-francavilla

FRANCAVILLA FONTANA- “OLTRAGGIOSO E DENIGRATORIO. Il caldo di luglio che forse ha colpito chi ha realizzato tale servizio strumentalizzando e ridimensionando la portata del movimento stesso e associando la sua nascita ad una conseguenza della calura estiva ed un semplice fenomeno da ombrellone, destinato a morire con la fine dell’estate”.

Questo il giudizio, poco lusinghiero, espresso dal Movimento Autonomo Sociale per Francavilla, il MAS, a margine del servizio andato in onda nel corso del Tr News di Domenica. Tralasciando l’errata lettura da parte del movimento circa la chiusa del pezzo (non si è mai parlato di semplice fenomeno da ombrellone destinato a morire), ciò che ha fatto infervorare gli aderenti al progetto politico lanciato, tra gli altri, dagli ex consiglieri comunali Mariano la Sorsa e Giuseppe Cavallo è stato ricordare ai telespettatori che “MAS” era anche il nome della decima flottiglia della regia marina italiana, con tanto di immagini storiche riprese da un documentario.

Collegamento malizioso? Secondo noi, scarsa lungimiranza nella scelta di un acronimo, ben indicato nel comunicato stampa di presentazione, che ai più potrebbe effettivamente ricordare periodi storici poco illuminati per la nostra nazione. Ma vabbè. Nonostante gli insulti e le minacce di querela, in maniera accomodante abbiamo comunque voluto chiarire proprio con La Sorsa l’origine del nome MAS.

Chiarita anche la scelta del simbolo. Un’aquila con ali spiegate che stringe tra gli artigli due fasci. Uno tricolore e uno azzurro. Nessun richiamo e nessuna citazione neanche questa. Solo una risposta alle candidature di Re leone e orso Bruno .

Insomma, una serie di sfortunate coincidenze. Che nulla hanno a che vedere con personaggi e periodi storici poco edificanti. A riprova di ciò, anche la futura collocazione politica del movimento di centrodestra. Pronto, si vocifera, ad un’alleanza con Udc, Noi Centro e persino Sel. In attesa del Partito Democratico che, però, al momento, punta tutto su Bruno.