Rissa a suon di bastonate, grave un marrocchino

Vito-Fazzi

SALVE- E’ probabile che il diverbio sia scoppiato per ragioni lavorative, magari per qualche centrimentro in più o in meno di strada da utilizzare per esporre la propria mercanzia. Certamente sono futili i motivi che, nella tarda serata di sabato, nella piazzetta di Torre Pali, marina di Salve, hanno fatto scoppiare una lite, che per poco non si è trasformata in tragedia, visto che uno dei due litiganti si trova ora ricoverato, in prognosi riservata, al Vito Fazzi di lecce.

Protagonisti due uomini di nazionalità marocchina, entrambi venditori ambulanti. Era da poco passata la mezzanotte, quando i due venditori, alla presenza di residenti e turisti, dopo un primo scontro verbale, hanno cominciato a darsele di santa ragione. La lite è degenerata quando uno dei due, dopo aver impugnato un bastone di metallo, ha cominciato a colpire furiosamente il suo rivale, Rachid Hcine, marocchino di 25 anni. Dopo averlo colpito alla testa, l’aggressore è fuggito via. Sono stati i passanti a dare l’allarme. Sul posto sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118, che hanno trasportato la vittima all’ospedale di Tricase, dove è stato sottopposto a Tac. Viste le condizioni critiche, a causa di un trauma cranico e di diverse escoriazioni sul corpo, il giovane è stato poi trasferito all’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove si trova ora ricoverato in prognosi riservata. Le indagini sono state avviate dai carabinieri della compagnia di Tricase, che nel volgere di poche ore sono risalite all’identità dell’aggressore, che è stato denunciato.