Coltello alla gola e minacce: rapinato 13enne

polizia

TARANTO- Coltello alla gola e minacce. Si è consumata così una rapina ai danni di un tredicenne nel pieno centro di Taranto, in corso Umberto. Il ragazzo aspettava gli amici ma ha dovuto fare i conti con la violenza di un rapinatore senza scrupoli. Il malvivente ha puntato il coltello alla gola del ragazzino intimandogli di lasciargli i soldi che aveva con sé.

La brutta avventura per il tredicenne è avvenuta nel cuore di Taranto, tra via Umberto e via Acclavio dove è stato avvicinato dal malfattore. La minaccia del coltello ha spaventato il giovane che ha consegnato circa 30 euro: tutto è successo in pochi secondi, poi la fuga del rapinatore mentre il ragazzino chiedeva subito aiuto. Sul posto sono intervenuti gli uomini della squadra volante che hanno raggiunto il malcapitato per ricostruire l’accaduto. Il ragazzino è riuscito a fornire elementi utili alle indagini perché ha saputo descrivere il malvivente fuggito, a quanto pare, su un bus cittadino.