“Bando col trucco”, la Finanza sequestra nuovi documenti

Guardia-di-Finanza

FRANCAVILLA FONTANA- Ancora fiamme gialle tra le oscure stanze dell’ufficio tecnico di Francavilla Fontana dove, nelle scorse ore, i finanzieri del comando provinciale di Taranto hanno acquisito e sequestrato una gran mole di documenti inerenti, manco a dirlo, l’ormai famoso “bando di gara col trucco” riguardante il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza di “quartiere musicisti”, zona a presunto rischio idrogeologico sita nella periferia della Città degli Imperiali. L’inchiesta, titolare del fascicolo il pubblico ministero Milto De Nozza, aveva portato all’arresto di Maria Daniela Camarda, funzionaria dell’ufficio, e di Carmelo Dellisanti, ingegnere di Crispiano e legale rappresentante della “Promed Engineering”, la ditta vincitrice di una gara, questa l’accusa, studiata ad hoc per favorire il professionista.

Nell’ordinanza di custodia cautelare sono decine le telefonate  e gli sms intercettati tra i due amici. Di più. Il giorno degli arresti, furono numerosi i faldoni acquisiti dai finanzieri. La nuova “visita” deve probabilmente essere inquadrata nella volontà della donna di collaborare, come già evidenziato nel corso dell’interrogatorio di garanzia.

Se Delli Santi ha preferito “tacere”, lo stesso non ha fatto la funzionaria che, accusata di avere oliato gli ingranaggi amministrativi a vantaggio del professionista, si è difesa e avrebbe svelato antefatti sconosciuti agli inquirenti stessi, ora chiamati a dare  nuovi impulsi e nuove direzione alle indagini. Che i misfatti svelati dall’inchiesta culminata nelle due ordinanze di custodia cautelare fossero solo una parte del tutto, lo hanno sospettato fin da subito gli investigatori. Al contrario, quali scenari si possano spalancare anche grazie alla ferma volontà di collaborare della funzionaria e ai nuovi documenti acquisiti, al momento non può saperlo nessuno. A margine, anche l’arrivo di un esposto giunto in Comune su cui, però, restano top secret tanto i contenuti quanto la firma apposta in calce.