Lecce, settimana decisiva per Giacomazzi e Chevanton

chevanton

LECCE- Comunque si comincia. Giovedì prossimo il medico sociale Palaia riceverà i primi calciatori per le visite mediche. Lunedì, invece, i convocati cominceranno a sgambettare sul campo. Tra questi ci saranno alcuni calciatori che neanche un mese fa erano in corsa verso il traguardo della serie B.
Il tecnico Moriero, d’accordo con la società, ha fatto posticipare la partenza per il ritiro pre campionato, programmato nelle Marche, a Villagrande di Montecopiolo, in provincia di Pesaro Urbino.

Quasi certamente, salvo sviluppi di mercato dei prossimi giorni, Benassi e Ferrario, ad esempio, si ritroveranno in gruppo agli ordini di Franceso Moriero.

Ci saranno anche i portieri Petrachi e Bleve. Per la difesa, D’Ambrosio, Di Maio e Vanin tutti con un contratto in scadenza nel 2014. un volto nuovo sarà quello di Leonardo Nunzella, nella passata stagione alla Paganese.

Hanno concluso la loro esperienza in giallorosso Andrea Esposito, Vinicius, Diniz (che torna al Milan), Fatic e Gilberto Martinez. Su quest’ultimo si stanno concentrando le attenzioni di Antonio Tesoro nel tentativo di raggiungere un accordo con il difensore costaricano, ma le speranze di vederlo ancora in giallorosso sono esigue perché il calciatore che il Lecce ha riportato in Italia è seguito anche da club di serie B. Martinez è incerto e insieme al suo procuratore sceglierà la destinazione a lui più congeniale.

Situazione tutta da definire anche per il centrocampo dove per il fine settimana è atteso un incontro con Guillermo Giacomazzi: il centrocampista parlerà con la famiglia Tesoro del suo futuro in giallorosso. Il contratto del capitano scade tra un anno e il centrocampista non sembra avere richieste particolari, ma le ultime dichiarazioni di Moriero ribadiscono quale sarà la linea che terrà il tecnico leccese: in campo gente che merita e che corre. Tradotto: non si verificheranno situazioni che nell’ultima stagione hanno destabilizzato lo spogliatoio e contribuito, anche in minima parte, a far saltare due tecnici.

“Onore per la maglia”, ma il passato non conta. Soprattutto quello dei singoli: la Lega Pro è un campionato dove la tecnica contribuisce ai successi della squadra, ma non è fondamentale. Premesse che i calciatori ancora sotto contratto valuteranno attentamente prima di decidere se proseguire l’esperienza in giallorosso. Tra i punti fermi della nuova squadra dovrebbe esserci Mariano Bogliacino mentre per Chiricò e Falco si prospettano delle cessioni in comproprietà. Mentre Tomi ha rescisso il contratto (come Jeda) e De Rose ha fatto ritorno alla Reggina, anche Memushaj sarà un perno del prossimo centrocampo. In attacco Bustamante, Foti, Pià e Chevanton sono svincolati, ma i Tesoro potrebbero incontrare nei prossimi giorni anche Javier Chevanton, la scorsa estate presentato a sorpresa e come il grande colpo del mercato giallorosso con un contratto che Tesoro definì “a tempo indeterminato”. L’attaccante ha percepito un ingaggio di poco inferiore a 2 mila euro mensili più i bonus legati a presenze e gol.
Per l’attacco il grande sogno è Fabrizio Miccoli. Nei prossimi giorni Tesoro e i rappresentanti dei calciatore cercheranno di trovare un accordo.