Contro le strade a luci rosse, la proposta: “Illuminiamo le lucciole”

lucciole

LECCE- Approda in commissione traffico il problema della prostituzione nell’ormai ribattezzato quartiere delle lucciole a Lecce, il quadrilatero che si forma accanto alla stazione ferroviaria: da via don bosco a via martiri d’otranto e lombardia. Una questione che, negli anni passati, ha fatto molto discutere e sulla quale si è scritto e proposto tanto.

Ma il fenomeno, a quanto pare, non è stato debellato, tanto che le proteste dei residenti rasentano la disperazione. A risollevare il problema, il consigliere Roberto Martella. Presente in commissione anche il comandante dei vigili urbani: Donato Zacheo.

Il fenomeno della prostituzione dalla strada si starebbe spostando nelle case, dove sarebbero in diversi gli appartamenti adibiti a casa di appuntamenti. La polizia municipale sta compiendo, come ha sottolineato Zacheo, delle verifiche nelle diverse palazzine. Sono molti i proprietari di case che non riescono a vendere o affittare case e per questo gli appartamenti restano vuoti a causa del fenomeno di prostituzione per strada. Per questo si è chiesto di riconvocare un’altra commissione traffico congiunta a lavori pubblici, con i rispettivi assessori, per cercare di trovare una soluzione per arginare il problema.

Il capogruppo di Io Sud, Ciccia Mariano ha proposto di installare dei fari dal basso verso l’alto, per illuminare ancor di più una zona che, a causa dei numerosi alberi, vive in penombra, prestandosi a location ideale per appostarsi. Il consigliere di leccebenecomune, Saverio Citraro, ha fatto notare che analogo problema sussiste sulla strada per Monteroni.