Lecce-Miccoli: si o no? Tribuna Est verso la chiusura

Fabrizio Miccoli

LECCE- La lunghissima coda dei play off  ha ritardato la programmazione della prossima stagione, resa più complessa dal fatto che il Lecce ha fallito la promozione in serie B.

Le trattative ufficiose di calciomercato sono partite solo la scorsa settimana. La famiglia Tesoro ha dato ovviamente la precedenza alla scelta del tecnico che guiderà la squadra nella prossima stagione. Savino e Antonio tesoro hanno affidato al conduzione tecnica a Francesco Moriero, il quale sta dando a al responsabile del mercato giallorosso Antonio Tesoro indicazioni preziose per la campagna acquisti, subordinata, almeno in questa prima fase a diverse operazioni in uscita necessarie per abbassare il monte ingaggi della società leccese oltre che di liberare la squadra di calciatori che non rientrano nel progetto tattico di Moriero, il quale sembra voglia vestire la squadra con il 4-2-3-1.

Il nome caldo in queste ore è quello di Fabrizio Miccoli. Gli appuntamenti con la famiglia Tesoro chiariranno le reali intenzioni delle parti. Miccoli percepisce un ingaggio oneroso che solo club di  serie A dei campionati esteri potrebbero ancora garantirgli. Dall’altra, però, c’è da fare una considerazione: le vicende extra calcistiche che lo vedono coinvolto potrebbero rendere più volubile Miccoli, il quale nel Salento troverebbe una sorta di rifugio affettivo che altrove sentirebbe meno o per niente. Valutazioni che Miccoli farà attentamente prima di rifiutare, stavolta definitivamente, qualunque proposta dal Lecce.

Il mercato non è ancora decollato in casa Lecce e tra qualche giorno scatta il ritiro pre campionato: il tecnico Moriero rischia di ritrovarsi con una squadra incompleta e costretto ad allenare giocatori con le valigie pronte. Non sarebbe un bell’inizio per il nuovo allenatore giallorosso che vorrebbe avere a disposizione una rosa pressoché al completo.

La società, così, sta valutando insieme al tecnico l’ipotesi di far slittare di qualche giorno la partenza per il ritiro in attesa di sviluppi importanti per il calciomercato  e di avere a disposizione il maggior numero possibile di calciatori che andranno a comporre la rosa della prossima stagione. Il primo colpo ufficiale potrebbe essere quello di Davide Carcuro, centrocampista in forza alla Ternana, ma che ha già dato il suo assenso per il trasferimento in giallorosso. Ai rossoverdi umbri, invece, andrà Stefano Ferrario, ma il difensore non ha ancora sciolto tutte le riserve sulla prossima destinazione.

Come annunciato la società è in una fase di riorganizzazione generale. Il presidente del Lecce Savino Tesoro ha annunciato la riduzione dell’ottanta per cento del personale. Si pensa allo snellimento della società ma anche ad una riorganizzazione dei settori dello stadio Via del mare. L’intenzione è quella di tenere aperti solo i settori di curva nord e tribuna centrale, oltre al settore ospiti. Pertanto, resterebbero chiusi la tribuna est, da sempre popolata da fedelissimi sostenitori giallorossi, la curva sud e i settori distinti ad eccezione come detto dello spicchio riservato ai tifosi delle squadre ospiti. Ci sarà tempo per pensarci e di fare attente valutazioni anche con gli organi preposti alla vigilanza e alla sicurezza. Anche perché il Lecce dovrà scontare la squalifica di quattro turni a porte chiuse.