Commerciante aggredito e rapinato finisce in ospedale

rapina

LECCE- Aggredito con pugni in faccia e colpito alla testa con il calcio di una pistola. I suoi aggressori lo hanno verosimilmente seguito dal negozio di ferramenta, che gestisce il Via Leuca a Lecce, fino al garage della sua abitazione, in Via Coppola.

Hanno atteso che scendesse nel box, che aprisse il portellone della sua auto per colpirlo alle spalle. Un’azione violenta per mettere le mani su mille euro, denaro che l’uomo custodiva in un borsone sistemato nell’abitacolo. Una volta arraffato il bottino, i malviventi, un paio, sono scappati facendo perdere le proprie tracce. Le urla della vittima, Salvatore De Pascalis, hanno richiamato l’attenzione di alcuni passanti che, dopo averlo soccorso, hanno avvisato polizia e 118.

Un’ambulanza ha raggiunto il luogo dell’aggressione ed ha poi trasportato il ferito al pronto soccorso del Vito Fazzi dove è stato affidato alle cure dei medici per una ferita lacero-contusa alla testa.

Gli agenti invece, al termine di un primo sopralluogo, hanno recuperato l’arma utilizzata per colpirlo. La pistola era nascosta sotto un’auto parcheggiata nelle vicinanze di Via Coppola.

Le  indagini proseguono.

foto Antonio Castelluzzo