Adescava minorenni su FB, la Polizia leccese lo incastra

LECCE   –   Avrebbe adescato minorenni su Facebook usando un falso profilo e spacciandosi per un coetaneo. La Polizia Postale di Lecce incastra un 61enne di Tivoli, avviando le indagini che hanno portato oggi il compartimento Polizia Postale e delle Telecomunicazioni di Roma a eseguire un decreto di perquisizione e sequestro di materiale informatico.

Dopo essere entrato in confidenza con la ragazza ed avere instaurato con lei una relazione sentimentale/virtuale, aveva iniziato anche a comunicare con lei tramite l’utenza cellulare che la minorenne gli avrebbe fornito, fino a quando i genitori della ragazza, insospettiti, avrebbero reso denuncia.

Riscontro dei sospetti è stato trovato allorquando la Polizia Postale di Roma ha eseguito il decreto di perquisizione e sequestro emesso dal sostituto procuratore Stefania Mininni, trovando tre hard disk contenenti informazioni utili alle indagini.

E’ stato altresì disposto il sequestro del pc utilizzato dalla ragazza. Il reato contestato è adescamento di minore. Indagini in corso al fine di accertare se nella rete del pedofilo, non siano cadute altre ragazze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*