S.Caterina, è di un tarantino il record mondiale di immersione disabili

Paolo De Vizzi

S.CATERINA (LE)   –  E’ riemerso dopo 34 ore e 30 secondi, di permanenza  in immersione. Paolo De Vizzi, 38enne disabile di Manduria,  sott’acqua ad una profondità di 9 metri, ha fissato  il record mondiale assoluto.

L’uomo si era immerso nella tarda serata di venerdì, tuffandosi dal gommone ‘Hurricane’ dell’Esercito, supportato, tra gli altri, dai paracadutisti del 185° reggimento Ricognizione Acquisizione Obiettivi, gli stessi che stamattina alle 10, sul litorale di Santa Caterina di Nardò, lo hanno assistito nella fase di emersione e di ricondizionamento.

Durante la permanenza sott’acqua, De Vizzi è stato assistito da un team specializzato, tra i quali due medici subacquei e da uno staff tecnico.  De Vizzi ha giocato a dama, svolto attività motoria, ha mangiato frutta e verdura e si è anche riposato. De Vizzi è diversamente abile dal 1996, quando venne investito da un camionista. Da sempre amante del mare, ha conseguito tutti i brevetti per le immersioni subacquee.

Ad oggi vanta 2 record mondiali per disabili: il primo ottenuto nel 2011 quando raggiunse i 62,3 metri di profondità in immersione con bombola caricata ad aria; il secondo realizzato nel 2012, rimanendo in immersione prolungata per 20 ore.