Nudismo e naturismo, Salento leader in estate

naturismo

Più che nudismo, gli amanti del genere preferiscono chiamarlo ‘naturismo’. Ed è la pratica di chi, a caccia di libertà, si ogde il mare e la natura senza limiti, senza soprattutto vestiti o biancheria. Un fenomeno in crescita, anche e soprattutto nel Salento, territorio leader nelle guide del settore.

Dallo Jonio all’Adriatico, fino ad Otranto, sono decine le aree dove gli appassionati si ritrovano nella stagione estiva e mettono in mostra, oltre al loro amore per la natura, anche i gioielli di famiglia. Legale? Per niente. Ma vabbè, l’usanza è ormai talmente diffusa che queste spiagge sono praticamente riservate ai nudisti, con le famiglie che si tengono alla larga.

I posti. Davvero tanti, si diceva.

Partendo dal portale dedicato allo scambio di coppie www.morenasex.net, è facile capire come il Salento sia una delle mete più gettonate.

Nel brindisino, il must è Torre Guaceto. La guida, in tal senso, è chiarissima.

Spiaggia libera – si legge – in una bellissima riserva naturale WWF sulla statale Bari-Brindisi. Non è raggiungibile in auto e pertanto si deve parcheggiare alla prima spiaggia che si incontra uscendo dallo svincolo di Torre Guaceto, poi camminare sulla spiaggia in direzione sud per circa 20-30 minuti. Ma per la maggiore, anche Punta Penna e Torre Pozzelle.

Nel leccese, la novità 2013 è Torre Pali, nei pressi di lido Marini. Poco praticata e secondo la guida, molto tranquilla. Vicino Otranto, invece, alla baia delle Orte, più precisamente arrivati all’ultima baia con una piccola spiaggia si ha davanti una lunga scogliera che termina con il faro di Punta Palascìa. Dalla spiaggia in poi, ci si può spogliare, fare il bagno e riportiamo alla lettera, tanto altro… nella vicina pineta. Più chiari di così …

Decine, invece, i luoghi per naturisti sullo Jonio.

Citate Castellaneta Marina e le spiaggie che costeggiano la statale 106. Una nei presi dell’uscita per Scansano Jonico, un’altra tra Policoro e Nova Siri.

Per la maggiore, anche, Campomarino di Maruggio, nei pressi della pineta di Ayala. Lì c’è la spiaggia chiamata ‘Il conte’, la cui tranquillità è garantita da un’ampia vegetazione. Coppie e singoli per incontri assicurati. E sì, perchè dietro al fenomeno del naturismo c’è spesso anche quello dello scambismo. E non è raro che i posti prediletti dai nudisti si ritrovino poi anche nelle guide dedicate allo scambio di coppia. Torre Guaceto, oasi protetta, ne è un esempio. Se capitate da quelle parti e chissà, vi viene voglia di fare nuove conoscenze… passi per la natura e la libertà. Ma cercate di essere protetti anche voi!