Truffava i clienti? L’avvocato chiede la scarcerazione

toga

LECCE  –  Non ci sarebbero esigenze cautelari perchè non ci sarebbe più il rischio di reiterazione del reato. L’avvocato Alfredo Cardigliano è stato, infatti, sospeso dall’Ordine degli avvocati di Lecce a tempo indeterminato.

Per questo i suoi legali, gli avvocati Luigi Corvaglia e Pantaleo Cannoletta, hanno chiesto l’annullamento dell’ordinanza di custodia cautelare al Tribunale del Riesame.

Il professionista, 46enne di Ruffano, è in carcere con le accuse di truffa aggravata e patrocinio infedele. secondo l’accusa, avrebbe raggirato almeno 13 clienti intascando i soldi che gli consegnavano per evitare presunte esecuzioni immobiliari dei loro appartamenti o delle loro imprese.

Alla richiesta dei legali si è opposto il sostituto Paola Guglielmi che ha condotto le indagini, culminate nell’ordinanza che porta la firma del gip Vincenzo Brancato.

La decisione dei giudici delle libertà è attesa nelle prossime ore.