Nasce il gruppo Fratelli d’Italia, in diversi meditano il salto

palazzo carafa

LECCE  –  Nel week end politico che attende Lecce saranno due le conclusioni salienti: la fine dell’esperienza di Io Sud di Adriana Poli Bortone e la costituzione di un nuovo progetto politico di destra.

Una specie di revival di AN riesumata da chi, qualche anno fa, ha partecipato alla morte del partito.

La presenza di Fini fa storcere il naso a molti, ma anche il maquillage di Adriana Poli Bortone potrebbe non entusiasmare chi ha seguito la leader nelle varie avventure politiche. Insomma, questi sono momenti di grande riflessione e riposizionamento di chi potrebbe scegliere di staccare la spina e guardarsi attorno.

A Palazzo Carafa con la nascita del gruppo consiliare Fratelli d’Italia grazie all’ex pidiellino Pierpaolo Signore, si potrebbe assistere a nuovi assetti politici all’interno della maggioranza di Paolo Perrone.

A dire il vero, sono mesi che fra i corridoi si parla di ricompattare un gruppo, ex aennino, che non ha visto mai grandi sbocchi nel PDL. Fratelli d’Italia ora dunque potrebbe essere un porto sicuro per i nostalgici di destra messi all’angolo dai numeri e nomi del PDL. A far compagnia a Signore potrebbero essere Massimo Alfarano, Lucio Inguscio, Roberto Martella e Gianni Garrisi.

Per ora bocche cucite e non una dichiarazione in merito. Ma c’è chi giura e spergiura che il dialogo dietro le quinte, sia serrato e che potrebbe concretizzarsi presto.

Da non sottovalutare poi l’incognita di Io Sud in Assise comunale. Il gruppo della Poli accompagnerà la propria leader in questa nuova esperienza politica, oppure si sgretolerà? Di sicuro con un nuovo gruppo consiliare in Comune il peso specifico di chi, ora nel PDL si vede messo all’angolo, potrebbe lievitare facendo sentire la propria voce.