Regionale 8, Ferrarese a Vendola: “Bloccarla sarebbe la morte del turismo”

massimo ferrarese

BRINDISI  –   “Bloccare la realizzazione della strada regionale 8, è un suicidio turistico e appare veramente incomprensibile che la Regione, da un lato finanzi la progettazione della strada regionale 8 lato Taranto e dall’altro si esprima negativamente sulla stessa opera sconsigliandone addirittura la realizzazione”.

E’ quanto ha dichiarato il presidente di Noi Centro, Massimo Ferrarese. “Abbiamo lavorato a lungo insieme ai colleghi delle province di Taranto e Lecce, conseguendo l’inserimento di questa importante opera viaria nel piano regionale dei trasporti e non comprendo come mai oggi si tenti di bloccarla.

La ritengo – ha aggiunto Ferrarese – un’opera indispensabile per lo sviluppo turistico e socio economico. Come altresì la ritengo una riqualificazione ambientale e paesaggistica di una litoranea congestionata e inadatta allo sviluppo turistico. Non possiamo fermare un’opera cosi importante di 300 mln di euro, di cui 80 mln già in corso di realizzazione.

Auspico – ha concluso il leader di Noi Centronell’interesse dell’intera collettività del Salento, che il presidente Vendola sappia mediare tra le giuste osservazioni ambientaliste e le esigenze di tutti i comuni costieri affinchè quest’opera consenta di valorizzare il versante orientale del Salento”.