Dopo la lite in famiglia, evade dai domiciliari per andare in galera ma si pente e ricorre al Riesame, spuntandola

Borgo san Nicola Lecce carcere

TRICASE  (LE)   –   Ai domiciliari dal gennaio 2012 per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, Cosimo Vessio, 26enne barese ma da tempo residente a Tricase, dopo un’accesa lite in famiglia, lo scorso 6 giugno, era evaso per  recarsi dai carabinieri e chiedere di  essere condotto nel carcere di Borgo S.Nicola per scontare la pena che gli restava.

Ma arrivato nella casa circondariale leccese si era subito pentito e tramite il suo legale, l’avv.Tony Indino,  aveva presentato ricorso al Tribunale del Riesame che ha accolto la richiesta di Vessio revocando l’ordinanza di custodia cautelare in carcere e il 26enne è così rientrato nella propria abitazione.