TAP si aggiudica il gas, il Salento trema

tap_eu_missing_link

MELENDUGNO (LE)  –  E’stato scelto il gasdotto TAP per Italia-Grecia-Albania.  La multinazionale Trans Adriatic Pipeline si aggiudica il gas azero.  L’annuncio ufficiale della scelta di Baku è stato dato questo pomeriggio alle 18.30
durante una cerimonia all’Hotel Gran Bretagna di Atene.

Intanto il Salento trema. Il progetto, che prevede l’approdo del gasdotto sulla spiaggia di S.Basilio a San Foca marina di Melendugno, è contestatissimo dalle comunità locali, dalle amministrazioni comunali di Melendugno e Vernole,  oltre che  della Regione Puglia. 

Nel frattempo, continua l’inchiesta della Procura relativa al presunto danneggiamento dei fondali marini durante le ispezioni effettuate tra gennaio e febbraio  scorsi.  

Il Comitato  No TAP  dichiara di essere molto preoccupato dalla scelta del Consorzio azero di affidare a TAP il trasporto del gas proveniente dal Medio Oriente. Non esiste, infatti, nessun progetto approvato per l’approdo del mega gasdotto in Italia ed è lungi dall’esistere anche un accordo con le comunità locali e le istituzioni italiane. Ribadendo la necessità di una scelta razionale, che tenga conto della vocazione dei territori e del principio di autodeterminazione dei popoli, si ritiene improponibile una scelta unilaterale da parte degli azionisti del Consorzio Shah Deniz. Il Comitato No TAP continuerà quindi ad opporsi al progetto con approdo a San Foca e vigilerà affinchè la voce dei cittadini non sia messa in sordina.