Tesoro conferma interesse per Giannini: “Faremo una squadra competitiva senza spese folli”

Savino Tesoro

LECCE  –  Il Lecce è già ripartito e rispetto alla scorsa estate la famiglia Tesoro non ha le mani legate da processi sportivi che hanno impedito alla società acquisita da Tesoro di poter usufruire dei paracadute previsti per le retrocesse.

“Non abbiamo preso il paracadute e neppure la mutualità in quanto società alla quale spettava il paracadute. Me lo spiegate voi?”, ha detto il presidente Tesoro.

E senza retrocessioni, dalla prossima stagione, Tesoro poteva anche pensare di allestire una rosa molto giovane e a costi ridottissimi. “Si, si poteva fare questo – dice Tesoro – ma siamo a Lecce e cercheremo di fare quello che è nelle nostre possibilità”, aggiunge Tesoro.

Tesoro parla di un disavanzo provvisorio di 6-7 milioni di euro.

Una stagione, quella passata, nata all’insegna dell’incertezza e finita con la mancata promozione in B. Una campionato caratterizzato da tre gestioni tecniche e una squadra formata da calciatori che sul piano comportamentale non si sono dimostrati professionisti. “Non lo sapete – racconta Tesoro – ma sono andato personalmente, con altre persone, a prenderli nei locali, a dargli multe”.

Tesoro fa qualche nome di coloro che lo hanno deluso. “Benassi era nel giro della Nazionale, di quale non lo so. Esposito anche, ma ha deluso in C, figuriamoci in A. Abbiamo tenuto Falco e Chiricò nella speranza che facessero quello che dovevano fare e rinunciando anche a delle offerte”, continua Tesoro.

Si ripartirà da un blocco di pochi calciatori. Bogliacino, nonostante qualche richiesta, resterà. E si proverà a trattenere anche Martinez e Memushaj, riscattato dal Chievo. La campagna trasferimenti sarà curata da Antonio Tesoro. “In questa categoria – ha detto il presidente giallorosso – non ci serve un direttore sportivo e mio figlio avrà sbagliato al massimo un solo acquisto”. E se il Lecce fosse andato in B, Miccoli avrebbe coronato il sogno di vestire la maglia del Lecce. “Se il Lecce fosse andato in B, Miccoli avrebbe giocato nel Lecce, al 100%”, dice Antonio Tesoro.

Toto-allenatore: parlato con Moriero (il tecnico leccese sembra adesso favorito su tutti), ora i Tesoro valuteranno le richieste di Giannini e probabilmente di Dionigi. Si deciderà in settimana.