Stoppie in fiamme, 82enne muore carbonizzato

carabinieri

S.PIETRO VERNOTICO (BR)  –   Forse aveva dato fuoco alle stoppie o, probabilmente, lo aveva fatto qualche agricoltore prima del suo arrivo. E’ morto avvolto dalle fiamme Orlando De Marco, 82enne di S.Pietro Vernotico,trovato carbonizzato nelle campagne fra Torchiarolo e S.Pietro, poco distante dallo svincolo di Torre San Gennaro lungo la superstrada 613 che collega Brindisi a Lecce.

Dopo le 9.30 del mattino qualcuno ha notato il fumo sprigionato dall’incendio e un corpo senza vita, completamente annerito riverso sul terreno nelle vicinanze di un albero di fico: una volta scattato l’allarme, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, gli agenti della Squadra Mobile e della  Scientifica, il medico legale e il pm di turno.

Inizialmente non è stato semplice risalire all’identità della vittima che portava una fede al dito. Ma poco distante gli inquirenti hanno notato un’automobile parcheggiata: una Chevrolet Matiz di colore rosso, risultata di proprietà dell’82enne. La Polizia a quel punto ha contattato la moglie nell’abitazione di via Liguria a S.Pietro: la donna ha confermato che il marito era uscito di primo mattino per recarsi in campagna.

Resta da chiarire in che modo siano divampate le fiamme e probabilmente potrà essere disposta l’autopsia sul corpo di De Marco: senz’altro la pratica di incendiare le stoppie nel periodo estivo è molto diffusa nel Salento e purtroppo la cronaca registra numerosi incidenti di questo tipo.