La terra trema, scossa avvertita anche a Lecce e Brindisi

sismografo terremoto

OTRANTO (LE)  –   E’ stata avvertita anche nel Salento, a Brindisi e in provincia di Lecce, quasi impercettibile, la scossa si terremoto di magnitudo 4.6 della scala Richter, registrata alle 10 del mattino, nel distretto sismico del Canale d’Otranto a circa 10 chilometri di profondità, in territorio albanese.

Lo ha segnalato l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Nessun danno a cose o persone, ma è certo che la terra sta tremando ormai da oltre 24 ore. Il primo episodio, a mezzogiorno e mezzo di venerdì nel nord Italia. A Milano è stata evacuata la sede della Borsa e la scossa è stata avvertita anche a Torino e Reggio Emilia. E ancora in  Toscana, nel massese e nel lucchese, fino all’ultima scossa nella zona della lunigiana.

Il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli ha commentato: ”Siamo stati costantemente in contatto con le strutture di Protezione Civile delle regioni Toscana, Emilia-Romagna e Liguria che si sono attivate prontamente per dare il necessario supporto alle popolazioni. Le riunioni sul territorio, passata la notte, serviranno per fare il punto della situazione prima di tutto con i sindaci e gli amministratori locali e per raccogliere le eventuali richieste di supporto che, nel caso, potranno essere messe in campo dal servizio nazionale della Protezione Civile”. 

Al momento, dopo le 10.40 del mattino, dal Salento non è arrivata alcuna altra segnalazione. L‘epicentro era a 8 km a sud/est di Orikum, 118 km a sud della capitale Tirana.

Ai vigili del fuoco del Comando provinciale sono arrivate diverse chiamate di cittadini, soprattutto residenti nei piani più alti dei palazzi, che hanno avvertito distintamente la scossa.