La piccola Giorgia rientra dall’America. Ora la decisione più difficile

Elisa mamma di Giorgia

LECCE   –   Mamma Elisa e i suoi due cuccioli Jody e Giorgia sono rientrati dagli Stati Uniti, dove hanno passato 20 giorni. 13 ore di viaggio con un volo umanitario e poi il lungo soggiorno a Pittsburgh,  in Pennsylvania, ed a Cleveland in Ohio, dove due luminari hanno visitato la piccola Giorgia e detto la loro sul trapianto multiorgano al quale la bambina dovrà sottoporsi, perchè affetta dalla rarissima sindrome di Berdon.

Una patologia che la costringe ad essere attaccata ad una pompa e ad essere nutrita tramite sonda da quando è venuta al mondo. La decisione da prendere adesso, è di quelle che nessuna mamma al mondo vorrebbe affrontare. Trapianto subito, ora che la piccola ‘sta bene’ (per quanto sia possibile usare questa espressione), oppure aspettare che si aggravi. E, in entrambi i casi, non vi è certezza di come andrà.

Qualunque sia la decisione, comporta un totale cambio di vita ed il trasferimento negli Stati Uniti. Il dott. Kareem, che ha visitato la bambina, ha detto a mamma Elisa che deve affidarsi ai medici, a Dio ed alla fortuna.

In un momento così insopportabilmente difficile, il Salento intero deve far sentire la sua vicinanza alla piccola Giorgia.