Per evadere il controllo spinge a terra un carabiniere, 27enne in manette

carcere di lecce -Borgo-S.Nicola

SQUINZANO (LE)   –  Resistenza a pubblico ufficiale, tentata evasione e lesioni personali. Queste le accuse di cui dovrà rispondere Roberto Napoletano, 27 anni di Squinzano. Il giovane, già ai domiciliari, avrebbe spinto a terra uno dei carabinieri della locale Stazione passati dalla sua abitazione per un normale controllo e poi avrebbe tentato di fuggire.

Per lui sono scattate le manette.  Per il militare solo lievi lesioni  giudicate guaribili in 7 giorni.