Il paradosso: condotta sottomarina bocciata, ma già contrattualizzata

marcello risi sindaco nardò

NARDO’ (LE)  –   Una condotta sottomarina contestatissima e che si spera possa essere stralciata ma, a quanto pare, già contrattualizzata. È giallo a Nardò, dopo che al Comune è stata protocollata una lettera firmata dagli ingegneri Massimo Fontana, Maurizio Michilli e Fabio Linguiti, che per conto dell’AQP si sarebbero aggiudicati l’appalto per la progettazione della condotta sottomarina dell’impianto di depurazione di Nardò.

I tre professionisti avrebbero sottolineato che le imprese aggiudicatarie hanno sostenuto ingenti spese e stanno subendo gravi danni per la mancata apertura dei cantieri.

“AQP non ci ha informato di niente – afferma il sindaco Marcello Risi e comunque quella condotta, così come ci è stata prospettata, non si può fare. Noi l’abbiamo già bocciata a di questo discuteremo giovedì di nuovo a Bari in un tavolo dedicato ai problemi dei depuratori”.