Caso IMID, la ASL in Consiglio ribadisce: “Valorizziamo l’eccellenza”

Centro IMID

BARI  –  La risposta è stata un ricco faldone di carte con le quali dimostrare che la IMID Unit di Campi salentina ha seguito sempre le indicazioni provenienti dalla Regione prima, e dalla ASL poi. Così il direttore generale della ASL Valdo Mellone, il direttore scientifico del centro Mauro Minelli e la rappresentante dell’associazione dei pazienti Rita Bufalini hanno relazionato a Bari in Commissione Sanità dopo le accuse e richieste di trasferimento avanzate nella stessa sede, dal presidente dell’Ordine dei Medici Pepe.

Di più è stato Mellone a chiedere formalmente che si compia un ulteriore passo avanti per migliorare una struttura punto di riferimento nazionale nel trattamento delle patologie immuno-mediate, riconoscendo altresì le MCS nel protocollo scientifico per le malattie rare.

Ora sarà l’assessore alla Salute Elena Gentile presente alle audizioni, a dire l’ultima parola sull’intera vicenda. Nella stessa seduta la Commissione ha affrontato la questione delle tariffe nei laboratori di analisi in stato di agitazione.

E’ stato ribadito da parte della Gentile che quelle sono disposizioni nazionali pur aprendo al confronto per trovare altre strade per risolvere la faccenda, come richiesto dai consiglieri presenti.