Prigioniero in Libia: liberato il 31enne di Torre

Mohamed Abou Hashima

TORRE S.SUSANNA (BR)  –  Termina dopo 13 giorni l’incubo di Mohamed Abou Ashima, il 31enne italo-egiziano di Torre S.Susanna arrestato in Libia insieme al fratello. Il giovane è stato scarcerato e ha lasciato poco fa il penitenziario di Misurata.

La notizia arriva direttamente dal consolato italiano che si è occupato della vicenda.

Mohamed era stato arrestato durante un posto di blocco perchè scambiato per spia, dopo aver esibito il passaporto italiano anzichè quello egiziano. La moglie, Annita Baldari, e il resto della famiglia di Torre erano fortemente preoccupati: per questo si erano rivolti all’Associazione ‘Nessuno tocchi Caino’ e al ministro degli Esteri.

Ora finalmente il lieto fine… a breve Mohamed potrà tornare a casa.