Insospettabile macellaio in manette, armi nascoste nel casolare

carabinieri

VEGLIE (LE)   –    Un arsenale quello che hanno trovato i carabinieri della Compagnia di Campi salentina nelle campagne di Veglie. Era nascosto in un casolare in località S.Chiara adibito a deposito attrezzi.

Il proprietario, Maurizio Zuccaro, 44 anni, è stato arrestato in flagranza di reato.

L’uomo, un macellaio di Veglie, è fratello di Armando e Daniele Zuccaro, arrestati il 13 maggio scorso nel corso dell’operazione ‘The Tower’, sempre dei carabinieri di Campi che smantellarono un’organizzazione dedita al traffico di droga ed alla detenzione di armi.

Maurizio Zuccaro sino a questo momento non aveva mai avuto problemi con la giustizia, eppure le armi, trovate anche grazie al fiuto dei cani del nucleo cinofili di Manduria, erano nascoste nel casolare di sua proprietà. L’arresto, in flagranza, è stato inevitabile.

I militari hanno trovato 646 proiettili cal.9×21 varie marche; 48 proiettili cal.9 parabellum; 8 proiettili cal.12; 1 coltello con lama di 17 cm. Il sequestro si è esteso poi anche alle armi che il macellaio deteneva in casa e che erano legalmente detenute: 3 fucili ed una pistola 9x 21.