Dramma Lecce: i giallorossi restano in C

'Via del Mare'

LECCE  –   Il Carpi promosso in B, il Lecce rimane in serie C. Al fischio finale scoppia la rabbia dei tifosi giallorossi che forzano un cancello della curva nord e cercano di raggiungere il sottopassaggio. Gustinetti all’ultimo momentodeve rinunciare a Esposito (infortunatosi durante il riscaldamento); Vanin diventa titolare mentre Chevanton va in panchina (l’attaccante, con la spalla destra bloccata aveva seguito dal campo il riscaldamento dei compagni di squadra).

Assenti Memushaj (squalificato), Martinez, Pià, Jeda, Di Maio (infortunati). In attacco Falco e Chiricò a supporto di Foti. Nel Carpi, una sola novità rispetto a una settimana fa: in difesa Terigi fa posto a Gagliolo.

Prima del via osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Giuseppe Bizzarro, presidente del Lecce dal 1993 al 1994, scomparso ieri.

Al 2′ il Lecce passa in vantaggio con un tiro dalla distanza di Bogliacino che pesca fuori il portiere avversario, 1-0.

Il Carpi vicino al pareggio al quarto d’ora: il destro di Pasciuti si stampa contro il palo. La formazione giallorossa rischia al 37′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Il secondo tempo si apre con Diniz che ferma in extremis Pasciuti. Al 10′ Falco si disimpegna bene sulla fascia destra, il pallone arriva a Chiricò che spara fuori.

Al 13′ Della Rocca vince un duello con Giacomazzi e mette al centro per la conclusione immediata di Concas: brividi.

Al 22′ Falco innesca Chiricò, la mira è da rivedere. Gustinetti richiama Falco (problemi fisici), dentro Fatic (mezzala sinistra). Chiricò passa a destra.

Al 29′ il pareggio degli ospiti: punizione di Kabine che buca la barriera e s’infila in fondo al sacco, 1-1. Gustinetti sposta Giacomazzi in avanti, Vanin fa il terzino destro.

Al 33′, nel Carpi, dentro Potenza fuori Di Gaudio.

Ed è proprio Potenza a sfiorare il raddoppio al 35′ chiuso da due giocatori del Lecce; Benassi, invece, si distende per fermare un tiro di Kabine.

Al 36′ Gustinetti butta nella mischia Chevanton (esce Tomi), Fatic arretra a terzino.

Al 41′ Bustamante rileva Diniz mentre il Carpi bussa ancora alla porta di Benassi. Al 42′ Brini inserisce il difensore Terigi per il centrocampista Papini.

Sono 5 i minuti di recupero, ma il Lecce sbatte contro il muro Carpi. Finisce con i giocatori biancorossi che festeggiano la serie B dopo la finale persa un anno fa. Per il Lecce è tutto da rifare.