Caos post gara, scoppia la violenza: feriti 3 poliziotti, picchiati gli stewards

vandalismo tifoseria 5

LECCE  –  Il gelo sul ‘Via del Mare’, le lacrime di un inconsolabile Chevanton sarebbero dovute essere le immagini di chiusura del campionato di Lega Pro per il Lecce. Ed invece questa stagione finisce proprio nel peggiore dei modi con le più brutte immagini che giungono dallo stadio leccese, gli animi agitati si trasformano in vera e propria violenza.

La contestazione nei confronti di società e tifosi, fuori dallo stadio, diventa durissima e lo scontro con gli agenti, intervenuti per placare gli animi lo è altrettanto. Questo è quello che rimane di alcune auto della Squadra Mobile nei parcheggi dello stadio leccese, date alle fiamme poco dopo il fischio finale, necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

Ma peggio ancora: sono tre i poliziotti feriti negli scontri.

L’area adiacente al ‘Via del Mare’ è stata oscurata dai fumogeni e le bombe-carta. Sul posto per tentare di ristabilire l’ordine sono intervenuti anche agenti in tenuta antisommossa.

L’inferno al triplice fischio è stato dei peggiori.

Pochi istanti dopo la fine della gara un centinaio di tifosi leccesi è riuscito ad aprirsi un varco e ad invadere il ‘Via del Mare’, ha tentato di raggiungere gli spogliatoi e qualcuno ha anche tentato di farsi strada prendendo a calci gli stewards. I giocatori giallorossi erano riusciti, qualche attimo prima dell’arrivo dei facinorosi, ad abbandonare il campo e a mettersi in salvo.

Vetrate rotte, seggiolini divelti è stato il risultato della rabbia e dell’invasione di campo. E’ questa l’ultima, la più brutta fotografia di una stagione da dimenticare che si conclude con delle immagini che con il calcio e con lo sport in generale non hanno nulla a che vedere.

[portfolio_slideshow]