Ubriachi spaccano il timpano ad un carabiniere, arrestati

arrestati Tricase

TRICASE  (LE)  –  Erano ubriachi, avevano scorrazzato per tutta la serata per le strade di Tricase addobbate per la festa del patrono, S.Antonio abate, rischiando di investire la gente che passeggiava per le vie, urlando e attraversando vie chiuse al traffico con pericolose evoluzioni.

La notte brava di tre giovani tricasini si è conclusa dietro le sbarre dopo che come ultimo gesto eclatante hanno picchiato un carabiniere libero dal servizio intervenuto per soccorrerli.

Due dei ragazzi infatti, il terzo gli correva accanto incitandoli, dopo l’ennesima impennata con la vespa, erano precipitati al suolo. Il militare, che aveva assistito alla scena dal balcone di casa, si era precipitato in strada per aiutarli e chiamare i soccorsi. I tre amici hanno cominciato ad inveire contro di lui, ad ingiuriarlo e minacciarlo, infine lo hanno anche picchiato con calci e pugni provocandogli una grave lesione al timpano.

L’arrivo dei rinforzi, con le pattuglie dei carabinieri di Tricase, ha permesso l’arresto in flagranza dei tre: Mauro De Mitri, 33enne, Fiore Sabato, 23enne di Nardò, e Francesco Vito Zippo, 22enne di Tricase. L’accusa è di violenza, minaccia e lesioni a un pubblico ufficiale.

Tantissime le persone che hanno assistito alla scena, tutti oggetto degli insulti da parte dei tre che alla vista dei carabinieri hanno anche tentato di fuggire per poi scagliarsi anche contro di loro. Portarli in caserma e poi in carcere non è stato facile.