Ilva, Riesame sul maxi sequestro legali rinunciano al ricorso

Tribunale di Taranto .

TARANTO  –  Via all’udienza, in Camera di Consiglio dinanzi ai giudici del Tribunale del Riesame di Taranto, sui ricorsi presentati da Riva Fire e dalla stessa Ilva contro il decreto di sequestro preventivoper equivalente sino alla cifra di 8,1 miliardi di euro disposto dal gip Patrizia Todisco il 24 maggio scorso nell’ambito dell’inchiesta per disastro ambientale.

In apertura di udienza, i legali dell’Ilva hanno rinunciato al ricorso, firmato dall’attuale commissario Enrico Bondi, lasciando solo quello di Riva Fire, primo destinatario del provvedimento di sequestro.

Nella precedente udienza, martedì scorso, la Procura ha depositato una copiosa documentazione sequestrata negli uffici Riva Fire di Milano dalla Guardia di Finanza e riguardante il ruolo dell’organismo di vigilanza dell’Ilva. Da parte aziendale sono state depositate tre memorie, rispettivamente di Riva Fire, di Riva Forni Elettrici nata nel 2013 da cessione di ramo d’azienda di Riva Fire, e dall’Ilva.

La cifra di 8.1 miliardi di euro, secondo il giudice, corrisponderebbe alle somme risparmiate dall’Ilva negli anni non adeguando gli impianti alle normative ambientali. Quanto alla fabbrica invece, l’Ilva chiude l’Altoforno 2 e le aree connesse. Questo vuol dire che dal 1° luglio, 800 lavoratori saranno in esubero e andranno ad aggiungersi agli attuali 1.200 già sospesi in solidarietà. Siamo a 2.000, ma si farà ricorso al contratto di solidarietà, firmato nel marzo scorso fino a un massimo di 3.500 dipendenti.

Le cifre degli esuberi verranno precisate meglio nel corso di una riunione ulteriore tra azienda e sindacati fissata per il 19 giugno.

 Dopo la notizia degli 800 esuberi i segretari di FIM, Mimmo Panarelli, di FIOM, Donato Stefanelli, e di UILM, Antonio Talò, hanno richiesto che, in virtù della fermata dei due impianti, vengano anticipati dal 2014 a quest’anno i lavori di risanamento previsti dall’AIA. Richiesta sulla quale l’azienda sembra disponibile al confronto.