Riduzione personale asilo comunale, lavoratrici in protesta

Palazzo Carafa

LECCE  –  Continua la battaglia delle lavoratrici dell’asilo ‘Nicholas Green’ contro la riduzione del personale e le esternalizzazioni del servizio pubblico di asilo decise dal Comune Lecce. “Esternalizzazione che produrrà gravi conseguenze sulle famiglie utenti del servizio – afferma la CGIL in un comunicato stampa – perchè saranno a loro carico le rette mensili che si aggirano tra i 500 e gli 800 € a bambino (come riportato nella stessa delibera).

Del bando e dell’aggiudicazione del servizio, al momento, non vi è traccia. Nell’incertezza totale sia dei tempi che delle modalità di aggiudicazione della concessione del servizio, si sta creando una situazione, gravemente antieconomica per il futuro gestore, che sta producendo la dispersione dell’utenza.

All’esito dell’assemblea sindacale tenutasi oggi nella struttura dell’asilo nido comunale ‘Nicholas Green’, situato in via Colella angolo via Persano a Lecce, vista la mancanza di risposte da parte delle istituzioni e delle parti interessate in merito al futuro delle lavoratrici e del servizio stesso, le lavoratrici dell’asilo con al fianco le organizzazioni sindacali FP Cgil e Cisal Terziario, hanno deciso unanimemente di tenere un’assemblea permanente nella struttura dell’asilo, garantendo comunque il servizio completo alle famiglie: nessun disservizio sarà arrecato all’utenza”.