Droga e tentato omicidio del poliziotto: restano in carcere Mauro e Montedoro

toghe

TAURISANO (LE) Restano in carcere Carmelo Mauro, 43 anni, titolare della pizzeria ‘Mc Pizza’ di Taurisano e Tommaso Montedoro, 37 anni, di Casarano, finiti in manette venerdì scorso con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti.

Mauro risponde anche di tentato omicidio di un poliziotto, travolto con l’auto nel tentativo di fuga, e resistenza a pubblico ufficiale.

Ieri mattina si sono svolti gli interrogatori di convalida dei loro arresti e tutti e due hanno respinto le accuse e fornito le loro spiegazioni. Montedoro ha negato di aver ceduto la droga a Mauro.

Ad inchiodarlo, in realtà, sarebbe stata un’intercettazione ambientale disposta, dalla Procura, nell’auto di un suo conoscente con cui Montedoro avrebbe parlato di una “cosa” nascosta vicino ad un albero. Così, su richiesta della Procura, il gip Cinzia Vergine ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei suoi confronti.

Mauro, invece, davanti al gip Vincenzo Brancato ha spiegato di aver acquistato la cocaina da un senegalese e di non aver visto il poliziotto quando, alla guida della sua auto, lo ha travolto.