Accoltellò il figlio, condannato a 2 anni e 4 mesi

toga

LECCE  –  E’ stato condannato a 2 anni e 4 mesi con pena sospesa, il professore in pensione Donato Bruno, 88 anni, di Taviano accusato del tentato omicidio del figlio, 37enne, Giampiero Bruno. L’imputato, assistitodall’avvocato Luigi Rella, accoltellò il figlio nel sonno, esasperato dai suoi atteggiamenti violenti che andavano avanti da anni.

Il sostituto procuratore Antonio Negro aveva chiesto una condanna a 6 anni di reclusione.

Ma il Collegio della I sezione penale del Tribunale di Lecce ha riconosciuto all’imputato tutte le attenuanti generiche.