Parte la petizione contro la chimica in agricoltura, ‘No ai fitofarmaci’

locandina

CASTIGLIONE D’OTRANTO  (LE)  –  Partirà oggi la prima petizione pubblica contro l’uso di fitofarmaci in provincia di Lecce.No alla chimica in agricoltura. Vietiamo i pesticidi nel Salento’ è il nome della raccolta firme cartacea e on line, quest’ultima attiva da lunedì anche sul portale petizionepubblica.it verrà presentata ufficialmente oggi alle 19 a Castiglione d’Otranto, durante la tavola rotonda ‘Pesticidi e concimi chimici causano tumori?’ con Giuseppe Serravezza, oncologo LILT, Giulio Sparascio, vicepresidente nazionale di Turismo Verde e Roberto Guido, direttore QuiSalento.

L’obiettivo è raggiungere un minimo di 1.000 firme per poi inoltrare la petizione a Ministero dell’Agricoltura, Regione, Provincia e Comuni.

A promuovere l’iniziativa, l’associazioneTullia e Gino- casa delle agriculture’ e il comitato ‘Notte Verde’,assieme a movimenti e istituzioni che vorranno adottarla. Al centro il tema nevralgico della sicurezza alimentare.

Solo in provincia di Lecce, sono stati utilizzati 2 milioni di kg di fitofarmaci nel 2010.