Sanitaservice, via libera all’aumento delle ore

protesta Sanitaservice

BARI  –  Dal 1° luglio per 600 lavoratori di Sanitaservice ci sarà l’aumento delle ore lavorative rincorso da oltre un anno. Fumata bianca dal tavolo regionale convocato a Bari dall’assessore alla Salute Elena Gentile e al quale hanno preso parte le sigle sindacali non firmatarie del contratto, le RSU e la direzione generale della ASL.

L’accordo è stato raggiunto e ora si tratterà di decidere con l’amministratore unico della società in house, i criteri di ripartizione di questo bacino di 2.351 ore che sono state reperite dopo un lungo e travagliato lavoro.

Ciò che chiedono i sindacati è che vengano ripartire equamente fra tutti i 600 lavoratori con contratto part-time. Ciò si tradurrebbe in un aumento di 4 ore settimanali ciascuno. 16 mensili. Una differenza che si vedrebbe anche in busta paga.

Ma di questo se ne parlerà nel tavolo che sarà convocato a Lecce.

E potrebbe non finire qui. Perchè il direttore generale della ASL Valdo Mellone, avrebbe individuato altre 1.500 ore da reperire riqualificando gli ausiliari del comparto e altre 350 da impegnare in manutenzione ordinaria.

Ma di questo se ne parlerà nei prossimi mesi. Probabilmente entro fine anno.

La prossima settimana, invece, sarà la volta dei sindacati confederali che ancora non hanno incontrato l’assessore Gentile.