Ciak, scena fuori programma: furto sul set di Ozpetek

furto cassaforte film Ozpetek 2

LECCE  –   Neanche il regista Ferzan Ozpetek è sfuggito alle quotidiane incursioni di saccheggiatori di appartamenti e negozi. I ladri non si sono fatti alcuno scrupolo ed hanno preso di mira il famoso regista cittadino onorario di Lecce e la sua troupe, impegnata in questi giorni in città nelle riprese dell’ultimo film ‘Allacciate le cinture’.

Il furto è avvenuto durante la notte in un’area parcheggio di via cipro dove stazionano i tir impegnati di giorno nelle riprese. I ladri hanno forzato uno dei mezzi, quello adibito a sartoria.

Hanno scassinato il portellone posteriore, e si sono trovati davanti costumi di scena, calzature, borse e accessori. Ma ciò che ha fatto gola ai ladri è stata una piccola cassetta di sicurezza che sono riusciti ad aprire e a svuotate: dentro c’erano orologi ed altri preziosi, i gioielli che il regista usava su set e che erano stati prestati da alcuni sponsor per un valore che ora è in via di quantificazione. I ladri sono andati a colpo sicuro, come se sapessero bene dove andare a cercare.

Del furto se ne è accorto un membro dello staff all’alba, al momento di cominciare le riprese. Si è accorto che gli sportelli non si chiudevano bene e che qualcosa non andava. A lui e al regista, avvisato subito dopo, non è rimasto altro da fare che sporgere formale denuncia in Questura.

Il sindaco di Lecce Paolo Perrone indignato, ha commentato la vicenda: “Come al solito – dice il primo cittadino – c’è chi fa di tutto per farci fare figure pessime. Lecce resta ospitale e fiera di ‘prestarsi’al cinema!”.

[portfolio_slideshow]

Foto di Antonio Castelluzzo