Cibo e bibite in nero, scoperta maxi evasione da 11 milioni di euro

controlli guardia di finanza

FASANO (BR)     IVA evasa e ricavi non dichiarati per 10 milioni di euro. Maxi evasione fiscale scoperta dalla Guardia di Finanza di Fasano che ha pizzicato un’impresa del posto operante nel settore del commercio all’ingrosso di alimentari e bevande.

In particolare, grazie all’ausilio di comparazioni informatiche, i militari hanno scoperto che il titolare dell’impresa nel triennio 2005-2008 aveva acquistato, mediante false dichiarazioni d’intento, beni per svariati milioni di euro beneficiando delle esenzioni IVA riconosciuta dalla legge alla categoria.

I beni acquistati, secondo quanto avrebbero accertato le Fiamme Gialle, venivano quindi ceduti a terzi compiacenti  su tutto il mercato nazionale ma in nero e quindi senza alcuna documentazione finanziaria.

Complessivamente, i finanzieri hanno accertato ricavi non dichiarati per oltre 9 milioni di euro e IVA non versata per altri due. Il titolare dell’impresa è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.