Soft Air per minori, sport in sicurezza e immerso nella natura

CASAMASSELLA (LE)  –   Sport, sano divertimento ed ecologia, il tutto all’insegna della sicurezza e del rispetto dell’ambiente. E’ la disciplina del Soft Air che annovera nel Salento ormai decine di appassionati e che ora si apre anche ai più piccoli.

Oggi, presso il villaggio Selva del Turchese  (strada Casamassella-Otranto), al via un seminario-stage di avviamento rivolto ai minori, per iniziativa del Club ASD Skulls Lecce  (con sede presso il negozio Zona Militare) ed in collaborazione con il Wolf Group e l’Associazione Europea Operatori di Polizia.

L’iniziativa sarà completamente gratuita e si svolgerà sotto la supervisione del maestro Fernando Colaci, docente qualificato, direttore ed istruttore di tiro di armi corte e lunghe.

Educare al rispetto dell’ambiente è la premessa e la condizione più importante della pratica della disciplina, come spiega il presidente Alessandro Foscarini. “Tutti i giocatori dovrebbero usare pallini biodegradabili – fa sapere – nè mettere i bersagli sugli alberi. Inoltre, bisogna rispettare le norme che regolamentano questo sport, tra le quali segnalare in Questura le aree dove si svolgono i games e non procurare allarme ad automobilisti o passanti che possono notare l’uso delle armi. In generale, si deve porre la massima attenzione ed educazione formativa nell’adottare le norme e le prescrizioni di sicurezza sia nella detenzione, sia nel trasporto, nel porto, nell’uso e nel maneggio delle armi”.

In tal senso, fondamentale è il rispetto di alcune semplici regole per godere appieno del Soft Air in natura ed in completa sicurezza, come l’uso degli occhiali protettivi. Inoltre, molti genitori non sanno che il minore può usare le armi da Soft Air solo contro bersagli cartacei e non tra giocatore e giocatore, come invece è permesso ai maggiorenni.

L’aspetto principale è far comprendere ai ragazzi che anche se le armi utilizzate sono dei giocattoli, vanno maneggiate con la dovuta accortezza. Fermo restando che seminari e stage consentono di sviluppare uno spirito di competizione sana e sportiva, esaltando lo spirito di squadra insieme con la competizione individuale, educando i piccoli in generale al rispetto delle regole.

[portfolio_slideshow]